1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Giovedi, 23 Gennaio 4:05:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

L'evoluzione della realtà virtuale

Tecnologia RealtàVirtuale1L'esperienza in Virtual 3D

Da quando Avatar è apparso sul grande schermo in versione 3D nel lontano 2009, la realtà virtuale ha fatto passi da gigante, perfezionando sempre di più le scansioni e le ricostruzioni tridimensionali destinate alle proiezioni olografiche, stereoscopiche e total immersion.

Oggi il concetto di 3D è diventato parte integrante di molti allestimenti museali e non solo, infatti si tratta di una tecnologia che consente al visitatore di vivere esperienze didattiche a 360°.

Tutto ciò è reso possibile grazie all'utilizzo di strumenti multimediali, come per esempio gli occhiali stereoscopici, che permettono all'utente di visualizzare tridimensionalmente animazioni e filmati. Tale esperienza immerge la persona in una realtà virtuale che stimola la curiosità e aumenta la percezione.

Con l'aiuto di dispositivi del genere, il "visitatore 3D" è in grado di trovarsi davanti a ricostruzioni di monumenti, manufatti, dipinti, sculture e siti archeologici, come se egli stesso fosse realmente sul luogo rappresentato.

Percorsi e ricostruzioni virtuali

Come abbiamo visto, grazie alla tecnologia 3D e ad appositi proiettori e schermi ad alta definizione, l'esperienza culturale può essere amplificata e divenire ancora più interessante.

Dietro a un procedimento di ricostruzione tridimensionale, c'è un complesso lavoro di rilevamenti laser, modellazione grafica e rendering di monumenti artistici, oggetti, siti, ecc.

Tutto ciò viene rielaborato digitalmente per creare dei veri e propri percorsi in Virtual 3D da offrire all'utente.

All'interno di un progetto di allestimento del genere, possono essere inseriti anche degli strumenti più complessi dei già noti occhiali 3D, come per esempio i guanti VR (Virtual Reality). Questi restituiscono all'utente un "tatto artificiale" che consente di toccare e manipolare oggetti tridimensionali, creati ad hoc per il software visivo.

Tutto ciò non fa altro che rendere ancora più verosimile la realtà virtuale, permettendo alla persona di percepire meglio gli argomenti trattati. Altre soluzioni tecnologiche, che possono rendere più avvincente e interessante lo studio di un sito archeologico, si rivelano attraverso delle speciali app, sviluppate appositamente per smartphone e altri dispositivi.

Questi programmi sono in grado di generare una vera e propria mappa 3D da sovrapporre al punto di vista reale dell'area visitata. In tal modo, la ricostruzione virtuale, unita all'esplorazione in prima persona, non fa altro che aggiungere dati utili per approfondire lo studio storico, antropologico e archeologico di un determinato luogo.

Il cinema 3D

Già negli anni '80 i primi film in 3D facevano capolino in molte sale cinematografiche, con l'intento di destare stupore nello spettatore e coinvolgerlo maggiormente nella proiezione della pellicola.

I primi esperimenti erano abbastanza rudimentali e nel tempo la tecnologia si è evoluta molto in materia, fino a offrire un'esperienza visiva tridimensionale più avvincente nell'ultimo decennio.

In realtà, ottenere un'immagine tridimensionale non è così difficile come si può pensare. Il procedimento è abbastanza semplice da capire. In pratica, in fase di ripresa è necessario catturare la stessa scena attraverso due obiettivi differenti. I due "frame" devono essere perfettamente sincronizzati, angolati e affiancati secondo una distanza predefinita.

A questo punto, la stessa immagine visualizzata da due angolature diverse e sovrapposte, va a creare un senso di profondità, restituendo la terza dimensione alla vista dello spettatore. A occhio nudo la scena risulterà sfocata, in quanto lo sguardo acquisisce le due immagini simultaneamente, senza inviarle in maniera separata a ogni bulbo oculare.

Per riuscire a mettere a fuoco e a visualizzare bene il tutto, sono necessari degli occhiali dotati di lenti speciali, che indirizzano correttamente gli input visivi a ciascun occhio. In questo modo il cervello riesce a fare ordine e a restituire un'immagine nitida, arricchita dall'illusione della profondità.

L'evoluzione del 3D

Nel corso degli anni si è cercato sempre di trovare soluzioni tecniche migliori per offrire allo spettatore un'esperienza visiva tridimensionale più coinvolgente, tanto che sono stati lanciati sul mercato anche dei televisori e dei monitor di nuova generazione con tecnologia 3D.

In questo modo è possibile vedere un film o giocare a un videogame seduti comodamente sul divano di casa propria, senza dover recarsi per forza al cinema. Ovviamente, per godere al meglio di tale esperienza, è necessario acquistare i migliori occhiali 3D compatibili con gli appositi dispositivi.

I formati e i supporti predisposti per tale tecnologia sono davvero tanti e, come già accennato, interessano televisori, PC e console di gioco. La grande spinta evolutiva che è tutt'ora in corso in questo settore, probabilmente porterà a integrare il 3D nei monitor ad altissima definizione, rendendo superfluo perfino l'uso di occhiali specifici.

(informazione commerciale)

Powered by Bullraider.com


OCM UnaPoltronaPerDue1 Dedicated
NaturaSì Mantova1 Dedicated
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Tea Energia Srl

Pubblicita1

Ultimi Articoli

23 Gen, 2020

Mantova, Senologia in crescita: +15,7% di interventi nel 2019

MANTOVA, 23 gen. - Un'area di week surgery attiva 24 ore su 24,…
23 Gen, 2020

Ricerca, nuovi farmaci antitumorali dai dolcificanti artificiali

ROMA, 23 gen. – Uno studio di un team internazionale guidato da…
23 Gen, 2020

Politica, Pizzarotti: 'Il 2020 potrebbe essere l'anno della fine del Movimento 5 Stelle'

PARMA, 23 gen. – Per il sindaco di Parma Federico Pizzarotti per…
22 Gen, 2020

Casaloldo, 73enne ferito da un colpo d'arma da fuoco

CASALOLDO, 22 gen. - Un uomo di 73 anni è rimasto ferito questa…
22 Gen, 2020

Corneliani, il Tribunale di Brescia respinge il ricorso degli azionisti di minoranza

MANTOVA, 22 gen. - Il Tribunale di Brescia ha respinto il…
22 Gen, 2020

Castiglione, minore trovato a giocare nella sala slot: sanzione per il titolare

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE, 22 gen. - Quando il 17 dicembre…

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information