1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 14 Ottobre 12:27:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

SanitĂ , oltre 400mila italiani con disabilitĂ  permanenti post trauma

Medico Ortopedico2ROMA, 9 ott. – In base ai dati diffusi dall'OMS circa 45 milioni di persone nel mondo, e oltre 400.000 in Italia, sono affette da disabilità permanente secondaria ad un evento traumatico e, in una percentuale molto elevata, tali esiti sono riferibili a traumi occorsi all'apparato muscolo-scheletrico.

E' quanto è emerso nel corso del 12° Trauma Meeting promosso dagli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d'Italia (Otodi), al quale hanno preso parte oltre 1.300 esperti italiani e stranieri.

Secondo gli ortopedici, considerando le fratture di femore prossimale, che rappresentano uno dei carichi maggiori di lavoro negli ospedali italiani, si comprende come le complicanze siano prevalentemente di natura biologica in presenza di fratture intracapsulari e biomeccaniche in caso di fratture extracapsulari. In quest'ultimo caso, le complicanze legate al fallimento dei mezzi di sintesi raggiungono il 45% circa, essendo notevolmente ridimensionata la percentuale di criticitĂ  legate a mancata guarigione.

In caso di lesioni complesse di gomito, il tasso di complicanze con esiti definito come invalidanti, che comporta la necessitĂ  di un secondo intervento chirurgico, raggiunge valori pari al 60%. Il tasso di complicanze in caso di fratture del pilone tibiale assume una portata notevole quando raggiunge il 2%, rispetto alla necessitĂ  di procedere ad un'amputazione di gamba.

Per gli ortopedici Otodi, un altro elemento da tenere in considerazione appare quello relativo al numero di casi trattati dal chirurgo. Le percentuali di complicanze presentano valori estremamente variabili, oscillando anche di 50-60 punti percentuale. Ciò appare ascrivibile in primis a una mancata omogeneità dei casi considerati e dunque a una serie di complicanze legate a morbidità coesistenti o pre-esistenti, si pensi a problematiche sistemiche quali il diabete, patologie vascolari, che inficiano inevitabilmente il decorso post-operatorio.

Gli esiti in traumatologia rappresentano dunque una problematica estremamente attuale e meritevole di scambio di informazioni e di esperienze tra professionisti ortopedici, al fine di definire dei percorsi diagnostico terapeutici che possano effettivamente contenere l'incidenza di complicanze e garantire un recupero funzionale ottimale. Uniformare i trattamenti rappresenta il punto di partenza per poter studiare in maniera significativa i risultati.

(askanews)

Powered by Bullraider.com


AgenziaImmobiliareDomus Dedicated1
NaturaSì Mantova1 Dedicated
Segni2019 DedicatedC
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Tea Energia Srl

Pubblicita1

Ultimi Articoli

14 Ott, 2019

Calcio, serie D: il Mantova batte il Franciacorta e riprende il cammino

MANTOVA, 14 ott. - Dopo il mezzo stop di Forlì, dove il Mantova…
14 Ott, 2019

Satira: Il ricatto

14 Ott, 2019

Turismo, diplomati in Italia i primi 'agrihost' i manager dell'agriturismo

ROMA, 14 ott. – Si sono diplomati in Campania i primi "agrihost"…
14 Ott, 2019

Papa Francesco: 'Prego per l'amata e martoriata Siria'

CITTA' DEL VATICANO, 14 ott. – Papa Francesco nel corso…
13 Ott, 2019

Giornata nazionale delle vittime sul lavoro: nel 2018 tre vittime al giorno

PALERMO, 13 ott. – Oggi si celebra la 69esima Giornata per le…
13 Ott, 2019

Siria, Putin 'Le tutte straniere devono lasciare il paese'

MOSCA, 13 ott. – Per il presidente russo Vladimir Putin…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

CineCity Mantova

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information