1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Giovedi, 15 Novembre 12:47:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Salute, in una settimana oltre 71mila casi influenzali

Influenza6ROMA, 8 nov. – Con i primi freddi, cresce in Italia l'attività dei virus influenzali che come ogni anno raggiungerà il picco nei mesi di dicembre e gennaio.

Nell'ultima settimana di ottobre l'incidenza totale è stata pari a 1,17 casi per 1000 persone per un numero di casi stimati pari a circa 71mila, per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 125mila casi.

"In questo momento è difficile stabilire quanti saranno i casi di influenza quest'anno – spiega Massimo Andreoni, Docente di Malattie Infettive all'Università Tor Vergata di Roma e Direttore Scientifico Simit, Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali – ma probabilmente non si discosteranno da quelli dello scorso anno che sono stati più di tre milioni".

I sintomi iniziali sono il coinvolgimento prima delle alte vie aeree con raffreddore e lacrimazione, successivamente delle basse vie con tosse, e febbre. Frequenti sono i dolori muscolari a cui possono associarsi delle complicazioni, alcune volte gravi, che possono interessare il sistema cardiocircolatorio e il sistema nervoso centrale, oltre che una polmonite complicata da una sovra infezione batterica.

"L'arrivo dell'influenza coincide sempre con un aumento spropositato dell'uso degli antibiotici. E' importante ricordare – aggiunge Andreoni – che l'influenza è una malattia virale e pertanto gli antibiotici, che sono attivi contro i batteri, non hanno alcuna indicazione. Quindi solo nei casi complicati e dietro indicazione medica possono essere utilizzati gli antibiotici. Per la cura dell'influenza esistono farmaci antivirali specifici attivi quindi contro i virus influenzali che per essere efficaci devono essere utilizzati precocemente, nelle prime ore dell'infezione, e sono riservati a quei pazienti che sono a rischio di gravi complicanze. In tutti gli altri casi i farmaci da utilizzare sono anti-infiammatori delle prime vie aeree e antipiretici".

L'influenza è pericolosa soprattutto per alcune categorie ritenute a rischio, che potrebbero avere tantissime complicanze, sino alla morte. Tra questi, i cardiopatici, i diabetici, le persone colpite da insufficienza renale cronica, e tutti coloro che hanno patologie croniche fortemente debilitanti. Inoltre sono considerate a rischio tutti gli over 65.

(askanews)

Powered by Bullraider.com


APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Tea Energia Srl

Pubblicita1

Ultimi Articoli

15 Nov, 2018

Satira: Contestato

15 Nov, 2018

Dissenso senatori M5s, Di Maio: 'Fatto gravissimo'

ROMA, 15 nov. – Per il vicepremier Luigi Di Maio quanto è…
14 Nov, 2018

MaternitĂ  record, a Roma donna 62enne partorisce una bambina

ROMA, 14 nov. – Questa mattina all'ospedale San Giovanni di Roma…
14 Nov, 2018

ParoleNote, c'è Rostagno al Sociale

MANTOVA, 14 nov. - Organizzato dall'Associazione Amici dell'Ocm,…
14 Nov, 2018

Brexit, vicino un 'accordo tecnico' con l'Ue

LONDRA, 14 nov. – Downing Street con un comunicato ufficiale ha…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

CineCity Mantova

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Calcio MantovaFC MantovaBiancorossa1
Basket Sting1
CalcioA5 Mantova1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information