1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 17 Agosto 8:35:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Tumori: nuovo algoritmo che prevede esiti trapianto al fegato

TrapiantoOrgani2MILANO, 7 feb. – "Metroticket" è il primo algoritmo in grado di prevedere con precisione molto elevata il risultato di un trapianto di fegato dovuto ad un di tumore.

L'algoritmo e il suo applicativo informatico è stato studiato ed elaborato dal Centro Trapianti dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e dell'Università degli Studi di Milano insieme ai Centri Trapianto dell'ospedale Niguarda di Milano e dell'Ospedale Sant'Orsola Malpighi di Bologna, studiando l'attività di questi Centri in un arco di dieci anni con il coinvolgimento di oltre mille pazienti italiani trapiantati di fegato per tumore.

"L'algoritmo è da intendersi metaforicamente come un biglietto della metro che ha un costo progressivamente più alto a seconda della durata del percorso: ciò che nel caso di un trapianto è rappresentato dai livelli di rischio" spiega Vincenzo Mazzaferro, professore di Chirurgia e Direttore del Centro di Milano

"L'algoritmo infatti è in grado di prevedere il risultato del trapianto, a cinque anni, in ogni singolo paziente affetto da tumore, in base alle sue caratteristiche e considerando anche l'effetto delle terapie utilizzate nell'attesa dell'intervento. In pratica, il medico che segue un paziente con tumore epatico potrà calcolare istantaneamente, utilizzando una combinazione di parametri clinici e biologici, il risultato previsto del trapianto e ottenere un dato certamente affidabile e di grande aiuto nella valutazione dell'opportunità di intervento, condivisibile ovviamente anche con il paziente. Contemporaneamente, a livello di coordinamento, la conoscenza anticipata del possibile risultato del trapianto su ogni singolo paziente potrà aiutare al meglio la gestione degli organi in un'ottica di miglioramento del governo clinico di tutto il processo".

L'Italia è ai primi posti, in Europa, per numero di trapianti, nel nostro Paese si effettuano una media di oltre 1.000 trapianti di fegato l'anno. Il nuovo algoritmo, come emerge dallo studio pubblicato su Gastroenterology – la rivista scientifica a più alto fattore di impatto in tema di malattie dell'apparato digerente – è in grado di cambiare profondamente la pratica clinica internazionale perchè è di immediata applicabilità.

(askanews)

Powered by Bullraider.com
Festivaletteratura Speciale1b
RadioBase1
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Tea Energia Srl

Rubriche

Confcommercio CommerciocheImpresa1b
IlRovesciodelDiritto1c
VistidaNord1

Ultimi Articoli

17 Ago, 2018

Marketing post vendita: ecco perché è fondamentale prendersi cura dei propri clienti

La chiave di volta di un business di successo è il cliente, o…
17 Ago, 2018

Venezuela, Onu: 'Oltre 2,3 milioni di persone scappate dal paese'

CARACAS, 17 ago. – Il portavoce dell'Onu Stephane Dujarric ha…
17 Ago, 2018

Giovani mantovani volano a Pechino grazie al teatro

MANTOVA, 17 ago. - Dal 17 al 22 agosto una selezione del gruppo…
17 Ago, 2018

'Le lucidiamo i gioielli' e glieli rubano: tre donne derubano una 82enne di Suzzara

SUZZARA, 17 ago. - Le si sono avvicinate con la scusa di…
17 Ago, 2018

Ladri in un bar di piazza Sordello: svuotata la cassa

MANTOVA, 17 ago. - Ladri in piazza Sordello la scorsa notte. A…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Goparc

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information