1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Mercoledi, 17 Gennaio 6:45:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Città del Sole Mantova

Ambiente, dal 2018 bandite tutte le buste non biodegradabili

Biodegradabile SacchettiSpesa4ROMA, 13 ago. – Assobioplastiche ha confermato che a partire dal 1 gennaio 2018, che siano con o senza manici, anche le buste di plastica leggere e ultraleggere – ossia con spessore della singola parete inferiore a 15 micron – utilizzati per il trasporto di merci e prodotti, dovranno essere biodegradabili e compostabili secondo la norma UNI EN 13432.

Le nuove buste dovranno avere un contenuto minimo di materia prima rinnovabile di almeno il 40% e saranno distribuite esclusivamente a pagamento.

La nuova norma permetterà finalmente di reprimere la pratica illegale di diciture quali "sacchetti a uso interno", messa in atto per eludere la legge sugli shopper e che tanti danni ha provocato all'ambiente, ai retailer onesti e alla filiera dei produttori e trasformatori di biopolimeri.

Le nuove norme sono diventate legge con l'approvazione della legge di conversione del decreto legge Mezzogiorno approvata alla Camera. In particolare, a partire dal 1° gennaio 2018 le buste con spessore della singola parete inferiore ai 15 micron, con o senza manici, utilizzate per trasportare e/o asportare merci, per igiene e/o come imballaggio primario di prodotti alimentari quali carni, pesce, prodotti da forno e di gastronomia, frutta e verdura dovranno: essere biodegradabili e compostabili secondo lo standard internazionale UNI EN 13432; essere realizzate con un contenuto di materia prima rinnovabile di almeno il 40% (che dovrà diventare il 50% a partire dall'1.1.2020 e il 60% dall'1.1.2021) determinato in base allo standard UNI CEN/TS; disporre dell'idoneità per uso alimentare; essere cedute esclusivamente a pagamento. Così come gli shopper per asporto merci, le nuove buste non potranno essere distribuite gratuitamente e il prezzo di vendita dovrà risultare dallo scontrino o dalla fattura di acquisto delle merci. Biodegradabilità, compostabilità e contenuto di materia prima rinnovabile dovranno essere certificati da organismi accreditati. Pesanti le multe per chi contravviene la legge: previste sanzioni fino a 100.000 euro.

"Con questa legge giunge a sua naturale conclusione un percorso virtuoso nel settore della bioeconomia e dell'economia circolare che fa dell'Italia un modello per tutta l'Europa", dichiara Marco Versari, presidente di Assobioplastiche.

(askanews)

Powered by Bullraider.com

Ultimi Articoli

17 Gen, 2018

Attraverso i luoghi della Memoria, prime tappe del percorso ideato dal Conservatorio per il Giorno della Memoria 2018 (VIDEO)

MANTOVA, 17 gen. – Il primo momento della rassegna dedicata dal…
17 Gen, 2018

Tempo d'Orchestra: il grande ritorno delle sorelle Labèque, giovedì 18 gennaio al Teatro Sociale

MANTOVA, 17 gen. – E' un nuovo appuntamento di assoluto…
17 Gen, 2018

Economia, l'Italia torna ultima in Europa

ROMA, 17 gen. – Per l'ufficio studi della Cgia, la ripresa…
17 Gen, 2018

Uomo di 57 anni ucciso con un colpo di pistola sul ponte di San Giorgio

MANTOVA, 17 gen. - Un uomo di 57 anni è morto questa mattina,…
17 Gen, 2018

Furti in abitazione a Volta Mantovana e Goito

GOITO/VOLTA MANTOVANA, 17 gen. - Ancora furti in abitazione…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

CineCity Mantova

Goparc

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information