1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 29 Maggio 9:03:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

UE verso una nuova maggioranza europeista

ParlamentoEuropeo5In base ai meri numeri delle ultime Elezioni Europee risultano evidente due cose: da una parte, che il Ppe e i Socialisti da soli, per la prima volta, non hanno più la maggioranza assoluta; dall'altra, che quella maggioranza non è possibile neanche con un'improbabile alleanza di tutte le formazioni della destra conservatrice, populista o sovranista (Enf, Ecr, Efdd) e del Ppe.

Decade quindi l'ipotesi principale sostenuta dal premier ungherese Viktor Orban e dal vicepremier italiano Matteo Salvini, come pure, in parte, dal leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Inoltre, l'incompatibilità politica dell'Alde con il gruppo sovranista euroscettico Efdd e con l'estrema destra nazionalistica dell'Enf non permette di considerare un all'argamento ai liberali di quella impossibile maggioranza.

Che cosa resta allora possibile? Probabile invece risulti molto solida un'alleanza "europeista" fra i due gruppi politici maggiori, Ppe e S&D, molto indeboliti, con l'Alde e i Verdi, due gruppi in forte ascesa. La solidità sarebbe tale da poter compensare eventuali (e non improbabili) defezioni da parte della trentina di eurodeputati del Ppe che fanno riferimento alle posizioni più di destra, come i sovranisti ungheresi del Fidesz di Orban.

L'altra ipotesi possibile, quella di un'alleanza a tre Ppe, S&d e Alde, senza i Verdi, sarebbe comunque molto oltre la soglia necessaria di 376 voti, sebbene più fragile in caso di fronda interna fra i Popolari.

Quello che è certo è che nell'Europarlamento il Ppe non sarà più egemone com'è stato finora, e che questo avrà quasi certamente conseguenza importanti sia sul ruolo, più pesante, degli alleati nella futura coalizione di maggioranza europeista, che sui contenuti e le priorità politiche dell'alleanza stessa. Lo "spitzenkandidat" socialista Frans Timmermans, incassando subito l'appoggio dei Liberali e dei Verdi, l'ha già definita "coalizione progressista", incentrata sulla lotta al cambiamento climatico, la giustizia sociale, la giusta tassazione delle multinazionali, la difesa dello stato di diritto minacciato dall'autoritarismo delle "democrazie illiberali".

Il Ppe potrebbe rifiutare questa prospettiva, e spingere per un'alleanza più simile a quella attuale con Socialisti e Democratici e Liberali. Ma non è più in grado di dettare condizioni. E potrebbe finire con lo spaccarsi in due.

Quanto ai sovranisti, l'avanzata prevista della Lega e del Rn francese di Marine Le Pen c'è stata (21 seggi in più nel gruppo Enf), ma non basta a compensare il forte incremento di consensi nell'Alde (39 seggi in più) e dei Verdi (18 in più), dall'altra parte dello spettro politico, su posizioni fortemente europeiste.

Sebbene rafforzati dal voto, senza l'alleanza col Ppe i sovranisti rimarranno piuttosto marginali nel nuovo Parlamento europeo, soprattutto in confronto al cambiamento epocale vaticinato da alcuni di loro come risultato di queste elezioni europee.

Per il M5s, infine, è probabile che si apra una fase d'incertezza: c'è da chiedersi se convenga davvero ai pentastellati, viste le loro posizioni e il loro lavoro in questi cinque anni sulle questioni sociali e ambientali, restare collocati a destra nello spettro politico di Strasburgo.

(s.t.)

Powered by Bullraider.com


Ultimi Articoli

29 Mag, 2020

Piano Mantova. Comune e guide insieme per studiare nuove strategie di promozione turistica della città

MANTOVA, 29 mag. - Avviato il tavolo di lavoro tra Comune e…
29 Mag, 2020

Coronavirus, conferma Oms: 'L'America Latina è il nuovo epicentro della pandemia'

GINEVRA, 29 mag. – L'Organizzazione mondiale della Sanità ha…
29 Mag, 2020

Confindustria: '1 milione di posti di lavoro a rischio'. In Spagna chiude Nissan

ROMA, 29 mag. – Confindustria ha lanciato un allarme: a rischio…
28 Mag, 2020

Calcio, Serie A e B ripartono il 20 giugno. Coppa Italia: semifinali il 13 e 14, finale il 17

ROMA, 28 mag. - E' ufficiale: il campionato di calcio di Serie A…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information