Governo, un duopolio forte e imperfetto. Ma quanto durerà ?

  • Stampa

GovernoItaliano3Un giorno sì e l'altro pure assistiamo stupiti e preoccupati ai continui litigi che caratterizzano il comportamento dei massimi esponenti dei due partiti di governo.

Ambedue si rifanno a quel contratto che tanto sembra un libro dei sogni, come fu il programma di Prodi e di Berlusconi: una sorta di cabala criptica dove ciascuno dei due trova solo giustificazioni al proprio operato.

Fin dalla sua nascita questo governo del cambiamento dimostrò di essere un duopolio imperfetto, una sorta di copia dei governi di coalizione del passato. Troppo diversi tra di loro, troppo diversi i fini e i programmi di ciascuno, troppo uguale la volontà di sconfiggere l'altro e governare da solo.

Ma nonostante questo stanno insieme, e consci della propria forza si promettono eterna fedeltà.

I perchè potrebbero essere diversi, ma innanzitutto avendo conquistato il potere, ben si guardano dal lasciarlo. A maggio si voterà per il Parlamento Europeo e ambedue sperano di poter ottenere un grande successo e poter inviare a Strasburgo un gran numero di eletti.

Nel frattempo si litiga con tutti: con la UE, con la BCE, con FMI, con la Banca d'Italia, con l'ONU e con organismi Parlamentari Italiani. E si discute su tutto: legittima difesa, immigrazione, grandi opere, Tav.

Ma nonostante questo si prosegue, convinti entrambi che facendo la voce grossa tra di loro otterranno, forse, ancora un successo elettorale.

Ma quanto durerà l'esecutivo ? Difficile fare ipotesi. Ai posteri l'ardua sentenza.

(s.t.)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information