Il rischio di una manovra economica ai limiti

  • Stampa

Roma GovernoConte Giuramento3Tutti sanno bene che i termini della manovra economica inviata alla UE, corretta e riveduta, rappresenta una provocazione alle istanze comunitarie.

"Non vogliamo fare saltare l'Europa" disse tempo fa il ministro Tria, e in questa considerazione c'era tutta la preoccupazione della tempesta politica in arrivo.

Dal canto loro Salvini e Di Maio a giorni alterni hanno sostenuto che così facendo l'Europa ha i giorni contati, dimenticando però che i rappresentanti italiani nel Parlamento europeo ne rappresentano solo il 10% e nessuno dei cosiddetti sovranisti ha intenzione, oggi e domani, di fare sconti all'Italia. Una bufala, insomma.

E' evidente che il duo Salvini-Di Maio sta giocando al rimpiattino in vista delle prossime elezioni europee.

Se la Ue respingerà la proposta economica sarà additata come responsabile della mancata crescita, se, invece, la accetterà sarà la dimostrazione che il governo lega stellato era nel giusto. Per il governo una utile propaganda elettorare.

Nel periodo del governo lega stellato, il settore bancario ha perso il 30% del suo valore e lo spread è raddoppiato, il che significa che aumenta il debito dovuto ai maggiori interessi da pagare in futuro. Nel 2017 lo Stato, cioè noi, ha pagato 66 miliardi di interessi su titoli pubblici e nei prossimi anni, si aggiungeranno ulteriori interessi, il cui effetto sarà la restrizione del credito bancario a famiglie e imprese.

Esaltati dalla popolarità, Salvini e Di Maio, hanno presentato una proposta di bilancio che sembra un invito a pranzo per tutti. Chi paga oggi il conto non si sa, mentre il rischio concreto è che domani saranno i giovani a pagare. Giovani che sono il futuro del nostro Paese.

(s.t.)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information