1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Mercoledi, 26 Settembre 4:23:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Stranieri, giù le mani dalla mia spazzatura...

Rifiuti RaccoltaDifferenziata Bidoni9Stranieri: giù le mani dalla mia spazzatura. Potrebbe anche essere sintetizzato in questo modo ciò che ci è capitato di leggere nei giorni scorsi in un post realizzato su Facebook da una persona residente in provincia di Mantova.

Abbiamo cercato di ragionare attorno al concetto espresso da questa persona, per provare a capire.

Non faremo nomi e nemmeno daremo indicazioni geografiche per risalire a questa persona. Non ci interessa. Ci interessa, piuttosto, utilizzare il concetto - chiamiamolo pure così abusando della parola concetto - espresso in quelle cinque-sei righe del post. In sostanza, questa persona è preoccupata e infastidita dal fatto che ogni qual volta mette sul marciapiede di fronte a casa il contenitore con la carta da buttare, alcuni "stranieri di colore" vanno a curiosare portando via qualcosa.

Questa persona è molto contrariata da questa cosa ed è anche angosciata perché non riesce a spiegarsi cosa possano farne di carta straccia destinata al macero. Il suo timore è che vendano questa carta, questi giornali del giorno prima. Preoccupazione legittima, perché, si sa, c'è la fila di persone che si spintonano per pagare un giornale vecchio. Sì, insomma, avete capito bene: invece di preoccuparsi per il fatto che ci sono persone costrette a rovistare nella spazzatura per tirare a campare in qualche maniera, si infastidisce perché le portano via della carta straccia...

Sarebbe stato più comprensibile, a nostro giudizio, se questa persona si fosse indignata perché, effettivamente, prelevare spazzatura dai contenitori in strada è un reato: una volta depositati negli appositi contenitori i rifiuti diventano di proprietà del Comune, che potrebbe sporgere denuncia. E chi vede potrebbe, tutt'al più, avvisare l'amministrazione che qualcuno preleva spazzatura dai bidoni.

Detto questo per correttezza, sarebbe interessante capire se la preoccupazione e il fastidio di questa persona sarebbero gli stessi se a rovistare nel suo prezioso contenitore di immondizia cartacea fossero italiani. Magari, in questo caso, s'accenderebbe la pietas. Ciò che abbiamo appena raccontato dovrebbe far ridere, anche se amaro. Ma, personalmente, ci preoccupa. Sì, perché se egoismo e intolleranza continuano ad abbracciarsi in questo modo riteniamo ci sia ben poca speranza per questa incerottata umanità.

Emanuele Salvato

Powered by Bullraider.com
Festivaletteratura Speciale1b
RadioBase1
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Rubriche

Confcommercio CommerciocheImpresa1b
IlRovesciodelDiritto1c
VistidaNord1

Ultimi Articoli

26 Set, 2018

Rigenerazione urbana, biblioteche e teatro: dal 27 al 29 settembre sono Fatti di Cultura

MANTOVA, 26 set. - Per il quinto anno consecutivo torna…
26 Set, 2018

Un figlio all'improvviso

Una sera, rientrando a casa, i Prioux restano a bocca aperta: un…
26 Set, 2018

Investimenti tecnologici, nel 2019 le aziende spenderanno fra l'1% e il 10% in più

Uno dei punti chiave nell'evoluzione di molte aziende è quello…
26 Set, 2018

Rapina ai danni di un connazionale e rissa in un appartamento, espulso 35enne già imbarcato su un aereo per il Marocco

MANTOVA, 26 set. - Quattro giorni fa si era reso protagonista di…
26 Set, 2018

Ordine giornalisti, M5s punta all'abolizione: 'Testo già sul tavolo del governo'

ROMA, 26 set. – Dopo la vicenda che ha coinvolto il portavoce…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Goparc

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information