1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 21 Settembre 7:55:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Coronavirus, anche Prefettura conferma impennata di casi (+66) in provincia di Mantova dovuta al focolaio di Rodigo. Intanto Regione potenzia rete di assistenza territoriale e rende tamponi prenotabili da medici di base

Italia Coronavirus Tampone3MANTOVA, 06 ago. - La vicenda del focolaio di covid scoperto in un'azienda agricola di Rodigo, dove sono stati riscontrati 97 casi positivi (94 asintomatici e 3 con sintomi lievi) fa impennare le statistiche di ieri.

Secondo il Bollettino diffuso in serata dalla Prefettura sono 66 i nuovi casi di coronavirus registrati ieri nel mantovano. Un dato che per tendenza conferma quello comunicato dalla Regione nel pomeriggio di ieri, aumentandolo un po': per la Regione sono stati 62.

Con l'incremento di ieri i casi confermati da Ats Valpadana in provincia di Mantova dall'inizio della pandemia salgono a 3606.

In particolare, sono state riscontrate, per la maggior parte, nel comune di Rodigo (22) dove ha sede l'azienda in cui si è sviluppato il focolaio e dove risiedono alcuni operai risultati positivi al test, ma anche a Mantova (10), Goito (7), Gazoldo degli Ippoliti (6), Castellucchio (5), Viadana (4), Borgo Virgilio (2), Bagnolo san Vito (1), Castel Goffredo (1), Castiglione delle Stiviere (1), Ceresara (1), Castiglione delle Stiviere (1), Curtatone (1), Gonzaga (1), Marmirolo (1), Monzambano (1), Piubega (1), Sermide e Felonica (1).


Il Comune con il maggior numero di contagi, dall'inizio della pandemia, rimane Viadana con 363, mentre quello con meno è ancora Quingentole con 3.

COVID,GALLERA:DA GIUNTA OK A PIANO OPERATIVO POTENZIAMENTO RETE TERRITORIALE, TAMPONI PRENOTABILI ANCHE DA MEDICI DI BASE

Intanto da Regione Lombardia arrivano importanti novità per la rete dell'assistenza territoriale in relazione agli aspetti di sorveglianza epidemiologica, al monitoraggio e alla tempestiva presa in carico dei casi positivi al fine di contrastare la diffusione del Covid 19. E a parlarne è l'assessore al welfare lombardo Giulio Gallera che descrive il piano operativo varato oggi dalla Giunta regionale, che completa il quadro delle azioni anti Covid programmate e messe in atto da Regione Lombardia in questi mesi. Un 'Piano' elaborato a seguito di un approfondito confronto con i rappresentanti degli Ordini dei Medici e degli Infermieri, dei Sindacati Confederali lombardi, dell'ANCI, e con il Comitato Tecnico Scientifico e le Direzioni strategiche delle ATS e delle ASST.

Eccolo nel dettaglio:

LE SEGNALAZIONI - L'attivazione del sistema di monitoraggio avviene attraverso: i datori di lavoro, con la misurazione della temperatura quotidiana dei dipendenti e la successiva segnalazione ai medici di riferimento; il sistema della medicina territoriale (MMG, Pediatri, medici di continuitĂ  assistenziale) a seguito del riscontro/segnalazione di sintomatologia sospetta da parte dei cittadini/assistiti.

LA DIAGNOSI - 'Punto cardine della diagnosi è l'esecuzione dei tamponi, che avviene entro 48 ore dalla segnalazione, per la conferma di un caso - aggiunge l'Assessore Gallera - mentre il contact tracing è l'attività che sta alla base del contenimento dei casi secondari. Il tampone in ambito extra ospedaliero a partire da settembre verrà prenotato direttamente da parte di Medici di famiglia e di Continuità assistenziale, Pediatri, medici USCA, Medici Competenti, medici delle Strutture socio - sanitarie residenziali, contestualmente alla segnalazione del caso sull'apposito cruscotto informativo'.

I tamponi sono effettuati:

- per diagnosi

- soggetto segnalato come caso sospetto

- contatto di caso individuato a seguito di inchiesta epidemiologica con particolare attenzione ai contatti stretti

- per accertare la guarigione di caso (doppio tampone negativo a distanza di 24 ore)

- per screening

SCREENING E CAROTAGGI - Le ATS programmano a scopo preventivo l'effettuazione di screening mediante tampone nasofaringeo ai lavoratori impiegati:

- nei comparti agricolo, alberghiero/ricettivo e della ristorazione in prevalenza stagionali, anche tenuto conto delle condizioni abitative temporanee con elevata promiscuitĂ  sociale,

- nei poli logistici di distribuzione, stante l'elevata esposizione in territori con diversi profili di rischio epidemiologico;

- nel trasporto pubblico;

- al personale che assiste al domicilio soggetti anziani/fragili (badanti);

- a lavoratori per i quali la ATS rileva contestualmente situazioni di rischio nell'ambito lavorativo e condizioni abitative temporanee con elevata promiscuitĂ  sociale;

- al personale sanitario anche convenzionato e socio sanitario come da precedenti indicazioni;

Viene inoltre prevista l'effettuazione di tampone nasofaringeo entro la fine della quarantena a cittadini di rientro da nazioni per le quali vige l'obbligo di quarantena all'arrivo in Italia.

Le ATS organizzano, d'intesa con le ASST, l'esecuzione dei test al domicilio mediante USCA, ADI/ADI COVID-19, infermiere di comunitĂ /di famiglia a seguito delle segnalazioni e delle prenotazioni effettuate.

LA SORVEGLIANZA - Le ATS effettuano sorveglianza telefonica, almeno ad inizio e fine quarantena, per tutti i casi ed ai contatti stretti, fermo restando il monitoraggio clinico in capo al MMG/PLS anche con sistemi di Telesorveglianza e avvalendosi del supporto della USCA e ADI COVID-19.

ISOLAMENTO

'L'isolamento dei casi sospetti e successivamente accertati - sottolinea l'assessore Gallera - nonché dei contatti di caso costituisce l'intervento più importante per il controllo dell'insorgenza di casi secondari e quindi di cluster. A fronte delle segnalazioni che pervengono dai diversi soggetti coinvolti, sia dell'area sociale che dell'area sanitaria di inadeguatezza domiciliare delle condizioni necessarie a realizzare il corretto isolamento, l'ATS all'occorrenza ne dispone l'effettuazione presso una struttura dedicata'.

In sintesi si possono pertanto prevedere due tipologie di strutture:

- Strutture alberghiere o simili destinate a soggetti asintomatici/paucisintomatici, autonomi che non hanno condizioni abitative idonee o vivono in comunità, nelle quali è necessario un presidio di sorveglianza sanitaria di base, che non comporta la presenza continuativa medica o infermieristica;

- Strutture residenziali che permettano di assistere pazienti dimessi dall'ospedale o che comunque non possano effettuare l'isolamento domiciliare in condizioni di sicurezza.

POTENZIAMENTO E RIORGANIZZAZIONE RETE DI ASSISTENZA TERRITORIALE

In ogni territorio di competenza, le Agenzie per la Tutela della Salute, attivano e assumono la direzione dello specifico tavolo di Coordinamento per la Rete Territoriale (CRT) nel quale sono rappresentati le diverse componenti, anche professionali, dell'offerta sanitaria e socio-sanitaria pubblica e privata accreditata, le rappresentanti della Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, i Comuni e i Piani di Zona, prevedendo delle articolazioni legate ad una suddivisione territoriale di minori dimensioni (rif. Distretto).

Il tavolo di coordinamento può prevedere:

- l'attivazione/implementazione dell'assistenza domiciliare, per pazienti in isolamento anche ospiti presso strutture assimilabili al domicilio (alberghiere, ecc.) garantendo adeguato supporto sanitario per il monitoraggio e l'assistenza dei pazienti, nonché il supporto per le attività logistiche di ristorazione e di erogazione dei servizi essenziali. L'attivazione/implementazione dell'assistenza domiciliare potrà essere garantita anche presso strutture nelle quali l'assistenza medica è in capo ai MMG/PLS (esempio: CSS, comunità socio-assistenziali, ecc);

- l'incremento e l'indirizzo delle azioni di monitoraggio, terapeutiche e assistenziali a livello domiciliare non solo dei soggetti contagiati, ma anche di tutte le persone fragili la cui condizione risulta a maggior rischio per l'emergenza epidemiologica da COVID-19 quali, ad esempio i soggetti cronici, disabili, con disturbi mentali, con dipendenze patologiche, non autosufficienti, con bisogni di cure palliative e di terapia del dolore, ecc.;

- il rafforzamento dei servizi infermieristici, con l'introduzione dell'infermiere di comunitĂ ;

- il potenziamento della funzionalitĂ  delle USCA, consentendo, oltre ai MCA, anche ai medici specialisti ambulatoriali convenzionati interni di far parte delle stesse, fermo restando la prioritĂ  di contenimento delle liste di attesa delle visite ambulatoriali;

- lo sviluppo della valutazione multidimensionale dei bisogni dei pazienti e l'integrazione con i servizi sociali e sociosanitari territoriali a supporto delle USCA mediante professionisti del profilo di assistente sociale;

- l'attivazione delle degenze di bassa intensitĂ  assistenziale ad assistenza infermieristica, la cui assistenza medica possa essere in capo al MMG in collaborazione con le USCA e il servizio di continuitĂ  assistenziale, e con la possibilitĂ  di consulenza specialistica. Tali degenze garantiscono risposte a pazienti dimessi dall'ospedale o che comunque non possano effettuare l'isolamento domiciliare in condizioni di sicurezza clinica e che nella fase 2 sono riconducibili all'area delle cure sub-acute/degenze di comunitĂ ;

- implementazione di modalitĂ  di fruizione di alcuni servizi territoriali alternative all'acceso diretto (scelta e revoca, attivitĂ  consultoriali, commissioni medico-legali, ecc.) tramite sistemi a distanza, nel rispetto di quanto indicato all'art. 78 del vigente Codice di Deontologia Medica e relativi indirizzi applicativi.

La mappa dei contagi in provincia di Mantova (giorno precedente/ieri/differenza):

ACQUANEGRA SUL CHIESE 37 37 0
ASOLA 125 125 0
BAGNOLO SAN VITO 60 61 1
BORGO MANTOVANO 43 43 0
BORGO VIRGILIO 114 116 2
BORGOCARBONARA 11 11 0
BOZZOLO 44 44 0
CANNETO SULL'OGLIO 83 83 0
CASALMORO 34 34 0
CASALOLDO 36 36 0
CASALROMANO 21 21 0
CASTEL D'ARIO 19 19 0
CASTEL GOFFREDO 135 136 1
CASTELBELFORTE 10 10 0
CASTELLUCCHIO 27 32 5
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE 260 261 1
CAVRIANA 45 45 0
CERESARA 20 21 1
COMMESSAGGIO 8 8 0
CURTATONE 103 104 1
DOSOLO 43 43 0
GAZOLDO DEGLI IPPOLITI 28 34 6
GAZZUOLO 19 19 0
GOITO 85 92 7
GONZAGA 48 49 1
GUIDIZZOLO 63 63 0
MAGNACAVALLO 11 11 0
MANTOVA 342 352 10
MARCARIA 77 77 0
MARIANA MANTOVANA 6 6 0
MARMIROLO 37 38 1
MEDOLE 31 31 0
MOGLIA 44 44 0
MONZAMBANO 19 20 1
MOTTEGGIANA 16 16 0
OSTIGLIA 33 33 0
PEGOGNAGA 69 69 0
PIUBEGA 12 13 1
POGGIO RUSCO 48 48 0
POMPONESCO 22 22 0
PONTI SUL MINCIO 11 11 0
PORTO MANTOVANO 82 82 0
QUINGENTOLE 3 3 0
QUISTELLO 22 22 0
REDONDESCO 16 16 0
RIVAROLO MANTOVANO 40 40 0
RODIGO 46 68 22
RONCOFERRARO 20 20 0
ROVERBELLA 40 40 0
SABBIONETA 63 63 0
SAN BENEDETTO PO 71 71 0
SAN GIACOMO DELLE SEGNATE 12 12 0
SAN GIORGIO BIGARELLO 53 53 0
SAN GIOVANNI DEL DOSSO 14 14 0
SAN MARTINO DALL'ARGINE 21 21 0
SCHIVENOGLIA 36 36 0
SERMIDE E FELONICA 83 84 1
SERRAVALLE A PO 14 14 0
SOLFERINO 37 37 0
SUSTINENTE 14 14 0
SUZZARA 156 156 0
VIADANA 359 363 4
VILLIMPENTA 8 8 0
VOLTA MANTOVANA 97 97 0

Powered by Bullraider.com


Ultimi Articoli

21 Set, 2020

Turismo, estate con 34 milioni di italiani in vacanza con un calo del 13%

MILANO, 21 set. – In base ad analisi Coldiretti/Ixè, l'estate…
21 Set, 2020

Cosmo, scoperti due grandi asteroidi con una rotta 'vicina' alla Terra

NEW YORK, 21 set. – La Nasa ha scoperto due grandi asteroidi…
21 Set, 2020

Usa, confermato pacchetto indirizzato a Trump con ricina velenosa

WASHINGTON, 21 set. – Fonti ufficiali Usa hanno confermato che…
21 Set, 2020

Mantova, controlli immigrazione: 1 espulsione e 29 revoche di permesso di soggiorno

MANTOVA, 21 set. - Il Questore di Mantova, Paolo Sartori, nei…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information