Ostiglia, evade dai domiciliari per andare a fare la spesa: arrestato

  • Stampa

Carabinieri Volante4OSTIGLIA, 27 feb. - Doveva essere in casa, in quanto si trova agli arresti domiciliari, ma era uscito a fare la spesa. Quando i Carabinieri lo hanno trovato nei pressi di un supermercato ed arrestato per evasione, l'uomo si è giustificato dicendo che con tutta la confusione causata dal coronavirus anche lui voleva rifare la spesa per paura di una eventuale quarantena.

L'episodio si è verificato nela giornata di martedì 25 febbraio quando i militari della stazione di Ostiglia, nel corso di un servizio sul territorio, si sono recati a controllare un detenuto agli arresti domiciliari, in regime di detenzione per reati contro la persona.

L'uomo, che abita da solo, era già stato autorizzato dall'Autorità Giudiziaria a usufruire di due ore di libera uscita al mattino per provvedere alle "indispensabili - si legge nella nota dei carabinieri - esigenze di vita". Ma quando i carabinieri sono arrivati nella sua abitazione hanno verificato che il detenuto non era presente in casa e la porta era socchiusa e la casa disabitata.

Insomma, il soggetto era tecnicamente evaso per cui i militari si sono messi alla sua ricerca trovandolo, di lì a poco, proprio nei pressi di un supermercato. Dopo l'arresto, nella mattinata di ieri l'uomo è stato condannato a quattro mesi di reclusione e ricondotto al domicilio dove continuerà a scontare la pena.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information