Roverbella, sfruttamento della manodopera clandestina: arrestati due coniugi

  • Stampa

Roverbella Carabinieri LaboratorioTessileCinese-14AprileROVERBELLA, 14 apr. - I Carabinieri, lo scorso giovedì 11, hanno arrestato due coniugi cinesi di 43 anni che gestivano un laboratorio tessile a Roverbella. Per i due l'accusa è di favoreggiamento e sfruttamento della manodopera clandestina e lavoro nero.

I militari di Castel Goffredo insieme ai colleghi delle Stazioni di Goito, e di Gazoldo degli Ippoliti, nonché delle Stazioni di Roverbella, Marmirolo e Castel d'Ario, in collaborazione con il Nucleo Carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro e al personale INAIL e INPS, coordinati dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere, Maggiore Simone Toni, hanno fatto irruzione in un laboratorio tessile dove hanno trovato al lavoro sei operai, tutti cinesi.

Al controllo dei documenti, è risultato che due di questi erano irregolari e quindi, nessun permesso di soggiorno e naturalmente nessun contratto di lavoro il che vuol dire paga misera e sfruttamento, con condizioni poste esclusivamente dal datore di lavoro e divieto per gli operai di allontanarsi dal laboratorio per non rischiare di essere espulsi.

Il laboratorio è risultato essere intestato a Z.Z., 67enne cinese, ma, come detto, era di fatto gestito da sua figlia, X.Z., e dal marito di lei Z.S., entrambi 43enni. Come detto i due sono stati arrestati, mentre il padre 67enne intestario del magazzino è stato denunciato per gli stessi reati.

L'interno capannone, compresi i macchinari e i capi di vestiario, per un valore complessivo di circa 80mila euro, sono stati sottoposti a sequestro. Conseguiranno inoltre le sanzioni amministrative per le violazioni accertate, non ancora quantificate. I due arrestati sono stati giudicati ieri mattina dal Tribunale di Mantova con rito direttissimo, mentre per i 2 lavoratori clandestini sono state avviate le consuete procedure di espulsione.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information