Redondesco, blitz in azienda tessile: trovato 1 lavoratore in nero e clandestino

  • Stampa

Redondesco Carabinieri ManodoperaClandestina-3MarzoREDONDESCO, 03 mar. - Ancora sfruttamento della manodopera clandestina in un'azienda tessile del territorio mantovano.

L'apposita Task Force messa in campo dai Carabinieri ha controllato un'azienda d'abbigliamento di Redondesco e all'inerno ha trovato 8 lavoratori dei quali 1 era clandestino e sedicente, privo di regolare contratto di lavoro.

I Carabinieri hanno denunciato per il reato di tarre ingiusto profitto favorendo la permanenza nel teritorio italiano di cittadini stranieri e sfruttamento della manodopoera clandestina una 39enne, un 52enne e un 53enne tutti di origini cinesi.

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Mantova, intervenuti insieme ai colleghi di Piubega, castel Goffredo e Monzambano e al personale di Inail e Ats Valpadana, hanno sospeso l'attività e hanno emesso sanzioni amministrative per 13mila euro. Sono, inoltre, in corso ulteriori accertamenti amministrativi da parte del personale Ats e Inail per verificare eventuali provvedimenti di competenza.

Per il lavoratore clandestino e senza contratto sono state avviate le procedure per l'espulsione dal territorio nazionale.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information