1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 17 Agosto 4:35:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Nell'appartamento di via Cremona trovati 7,5 kg di hashish, 1,5 etti di cocaina e soldi (anche falsi): altri guai per il 36enne arrestato a Rogoredo con oltre 2 chili di cocaina

Mantova PoliziaStatale SequestroCocainaHashish-10FebbraioMANTOVA, 10 feb. - Nella sua abitazione di Mantova, in via Cremona, gli agenti della Squadra Mobile di Mantova hanno trovato un vero e proprio bazar della droga e dello spaccio: 7,5 chili di hashish, 1,5 etti di cocaina e 3600 euro, di cui 1200 falsi.

I guai per B.R. cittadino marocchino di 36 anni residente a Mantova, sono aumentati dopo la perquisizione effettuata venerdì nel suo appatamento alle porte della città.

Sì, aumentati perché il 36enne di guai ne aveva già collezionati un bel po' dopo che giovedì pomeriggio è stato arrestato alla stazione di Milano Rogoredo dalla Polfer di Milano che l'ha trovato in possesso, nascosti in un sacchetto di carta, di 2,3 kg di cocaina e 5400 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento di spaccio.

Ritenendo che B.R. potesse detenere altri quantitativi di sostanza stupefacente destinata allo spaccio, gli operatori della Mobile hanno perquisito la sua abitazione di via Cremona e hanno fatto bingo. Nascosta nell'armadio della camera da letto, infatti, in mazzo ai vestiti il 36enne aveva nascosto un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti: 7137.7 grammi di hashish e 18 ovuli di hashish del peso complessivo di 191,1 gr.; 148.3 grammi di cocaina suddivisa in 3 involucri diversi. Inoltre, nei cassetti di un mobile gli agenti hanno anche ritrovato denaro contante suddiviso in diverse mazzette per un totale di 2435 euro, banconote in valuta straniera (franchi svizzeri e dirham marocchini) e 1200 euro falsi, suddivisi in banconote di vario taglio.

Sempre all'interno del monolocale in cui viveva il 36 enne sono stati rtitrovati dagli agenti anche un bilancino di precisione digitale con evidenti residui di polvere bianca, saccheti di plastica con intagli di forma circolare idonei al confezionamento, rotoli di pellicola idonea a ricavare gli involucri delle dosi, telefoni cellulari e "sim card". Tutto il materiale è stato sequestrato e a carico di B.R. è stata redatta una denuncia di arresto per spaccio di sostanza stupefcente.

Attualmente il 36enne marocchino si trova nel carcere di San Vittore, a Milano, dopo l'arresto messo in atto dalla Polfer a Rogoredo, di cui abbiamo giĂ  parlato anche su questo giornale.

(e.s.)

Powered by Bullraider.com


AgenziaImmobiliareDomus Dedicated1
NaturaSì Mantova1 Dedicated
Segni2019 DedicatedB
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Tea Energia Srl

Pubblicita1

Ultimi Articoli

17 Ago, 2019

Politica, Zingaretti: 'Aspettiamo che il governo cada, poi decidiamo cosa fare'

ROMA, 17 ago. – Il segretario del Pd Nicola Zingaretti pensa…
17 Ago, 2019

Da Zelig ai cocking show, alla Millenaria spettacoli per tutti i gusti

GONZAGA, 17 ago. - Tutto pronto per la Fiera Millenaria 2019, in…
17 Ago, 2019

Jazz Piano Trio, musica sotto le stelle in piazza Alberti

MANTOVA, 17 ago. - Dopo i successi dei primi due appuntamenti,…
17 Ago, 2019

Ferragosto sicuro in cittĂ : identificate 366 persone, 4 stranieri espulsi

MANTOVA, 17 ago. - Sono state 366 le persone identificate dalle…
17 Ago, 2019

Satira: Calciomercato

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

CineCity Mantova

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Calcio MantovaFC MantovaBiancorossa1
Basket Sting1
CalcioA5 Mantova1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information