Non si ferma al posto di blocco della Polizia e fugge a 150 all'ora saltando stop e precedenze: denunciato 20enne neopatentato

  • Stampa

PoliziaStatale PostoDiBlocco Notte3MARMIROLO, 08 nov. - Alla vista del posto di blocco della Polizia sul Lungolago Gonzaga a Mantova, ieri notte alle 3,35, ha schiacciato l'acceleratore a tavoletta ed è fuggito a 140/150 km/h su una Toyota Yaris per le vie della città.

Il fuggitivo, saltando pericolosamente stop e precedenze, ha messo a repentaglio la propria sicurezza, quella degli agenti e delle altre persone che transitavano.

L'automobilista si è dato alla fuga verso casa a Marmirolo inseguito dalle pattuglie della Polizia per quasi un'ora e sembrava letteralmente impazzito, tanto che nel tentativo di fermarlo lungo il tragitto della sua folle corsa, due volanti della Polizia che gli sbarravano la strada sono state costrette a spostarsi, visto che l'automobilista non aveva intenzione di fermarsi.

Gli accertamenti sulla targa dell'automobile hanno permesso agli agenti di risalire all'identità dell'automobilista, un 20enne neopatentato residente a Marmirolo. Raggiunto nella propria abitazione dagli agenti, il 20enne si è giustificato dicendo che aveva bevuto e temeva che gli ritirassero la patente.

Ora non solo gli è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza (aveva 0,8 nel sangue e un neopatentato deve avere 0) ma è anche stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e dovrà affrontre un processo per questo. L'automobile non gli è stata ritirata perché intestata alla madre. 

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information