1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Giovedi, 24 Settembre 12:54:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Falsi profili social per adescare minorenni: denunciato 30enne mantovano

Mantova PoliziaStatale-SquadraMobile Arresto1MANTOVA, 18 giu. - Due smartphone e una memoria Usb contenenti materiale ritenuto utile per l'accertamento delle responsabilitĂ  penali e per il prosieguo delle indagini sono stati sequestrati dagli agenti della Squadra Mobile e della Polizia Postale di Mantova nell'abitazione di un 30enne mantovano, residente nell'hinterland e indagato per Adescamento di minorenni.

Le perquisizioni sono state messe in atto nella giornata di ieri e sono state finalizzate alla ricerca di materiale pedopornografico inerente il reato di pornografia minorile, nell'ambito di una complessa e delicata indagine tuttora in fase di attivitĂ  istruttoria.

L'operazione di Polizia, disposta nell'ambito di un Procedimento Penale in carico alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia, si è protratta per alcune ore ed ha dato esito positivo.

Da una preliminare visualizzazione dei dati informatici memorizzati all'interno dei dispositivi elettronici sequestrati, infatti, è stato possibile accertare immediatamente la presenza di immagini di profili di giovanissime vittime, nonché di numerose conversazioni in chat – con l'utilizzo di differenti profili aperti sulle piattaforme di noti social-network e registrati con nomi di fantasia – nell'ambito delle quali il 30enne mantovano attualmente sottoposto ad indagini aveva adescato – e, talvolta, cercato di adescare senza successo – potenziali vittime di minore età; queste, in svariati casi – avendo intuito le malevoli intenzioni dell'uomo – erano riuscite a far bloccare i falsi profili social utilizzati dall'adescatore, che poi costui era in seguito riuscito a riattivare utilizzando altri pseudonimi.

Ora tutto il materiale sequestrato è al vaglio degli investigatori della Squadra Mobile della Questura e della Polizia Postale di Mantova, al fine di ricostruire tutta la rete di contatti e di conversazioni virtuali avuti dall'indagato attraverso i falsi profili social utilizzati da costui per approcciare le vittime minorenni.

Powered by Bullraider.com


Ultimi Articoli

24 Set, 2020

Coronavirus, il Financial Times elogia l'Italia: 'E' un modello positivo'

LONDRA, 24 set. – Per il Financial Times "le dure lezioni…
24 Set, 2020

Degenza covid free con 16 letti e 3 sale in piĂą per attivitĂ  chirurgica programmata: il Poma si riorganizza

MANTOVA, 24 set. - Un reparto di degenza Covid-free per la…
24 Set, 2020

Elezioni, ecco come sarĂ  il nuovo consiglio comunale di Mantova

MANTOVA, 24 set. - Il travolgente successo ottenuto dal sindaco…
24 Set, 2020

Coronavirus, Antony Fauci dubbioso sul vaccino: 'Potrebbe volerci tanto tempo'

NEW YORK, 24 set. – Nella sua audizione davanti al Congresso…
24 Set, 2020

Coronavirus, in Francia mezzo Paese è in 'zona rossa'

PARIGI, 24 set. – A causa dell'epidemia Covid-19, la maggior…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information