1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Martedi, 7 Luglio 5:15:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

Assistenti Civici per vigilare su Fase 2, Palazzi: 'Ho delle perplessitĂ '

PalazziMattia10MANTOVA, 25 mag. - "Ho letto la proposta degli 'assistenti civici' per aiutare a gestire la cosiddetta Movida, utilizzando anche i cittadini che percepiscono il reddito di cittadinanza... Ma sinceramente ho delle perplessitĂ  su questa proposta".

A dirlo sulla propria pagina Facebook è il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi che commenta l'accordo raggiunto fra il Ministero degli Affari Regionali e l'Anci per reclutare 60mila assistenti civici ai quali sarà affidato il monitoraggio del rispetto delle misure decise per la Fase 2.

Il reclutamento, come hanno precisato Ministero e Anci, sarĂ  rivolto a inoccupati, a chi non ha vincoli lavorativi anche percettori di reddito di cittadinanza o chi usufruisce di ammortizzatori sociali; saranno individuati su base volontaria, coordinati come sempre nell'emergenza dalla Protezione civile che indica alle Regioni le disponibilitĂ  su tutto il territorio nazionale e impiegati dai sindaci per attivitĂ  sociali, per collaborare al rispetto del distanziamento sociale e per dare un sostegno alla parte piĂą debole della popolazione.

"Il problema c'è, soprattutto nelle cittĂ  piĂą grandi - scrive Palazzi su Facebook - ma anche da noi. Nessuna cittĂ  ha il numero di vigili necessari per controllare contemporaneamente ogni zona". Detto questo, però, il primo cittadino ammette di avere delle "perplessitĂ  su questa proposta. Chiederei piuttosto alla protezione civile e laddove ci sono gravi problemi di ordine pubblico, anche all'esercito, come ultima istanza ovviamente. Per fortuna a Mantova per ora non si registrano, ma capisco bene che in altre cittĂ  ci possono essere".

Secondo Palazzi le regole da rispettare sono note e le nonoscono tutti usare la mascherina, non creare assembramenti e stare distanziati. "Chi non le rispetta va multato - prosegue il Sindaco - e i locali che non si dimostrano responsabili nel rispettarle vanno chiusi, per i giorni che prevede la norma. Non può esserci buonismo, va tutelata la salute di tutti".

A parere di Palazzi, però, "Impegnare i percettori del reddito di cittadinanza, come noi stiamo iniziando a fare per riaprire le giostrine per i bimbi, chiedendo loro di pulirle ogni giorno, è una buona idea, ma a mio parere per aiutare a gestire iniziative culturali e per attività sociali. Non per controllare chi non rispetta le regole".

Powered by Bullraider.com


Ultimi Articoli

07 Lug, 2020

Crisi Corneliani, domani al presidio arriva Susanna Camusso

MANTOVA, 07 lug. - Prosegue il presidio delle lavorarici e dei…
07 Lug, 2020

Coronavirus, Nicola Zingaretti: 'Bisogna fare i tamponi in aeroporto'

ROMA, 7 lug. – "I nuovi dati sui contagi ci dicono che la…
07 Lug, 2020

Mantova, dal 31 luglio al 9 agosto sul Lungolago Gonzaga tornano I Mangiari

MANTOVA, 07 lug. - Non poteva essere un'estate senza I Mangiari.…
07 Lug, 2020

Mantova, picchia una ragazza e fugge. Fermato dalla Polizia si scaglia anche contro gli Agenti: arrestato 22enne

MANTOVA, 07 lug. - Non potevano credere ai loro occhi le persone…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information