1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 4 Luglio 12:14:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

Blitz antimafia dei Carabinieri, un arrestato si rifugiava in una cascina di Piubega

Carabinieri Elicottero5MANTOVA, 15 gen. - Blitz notturno dei Carabinieri di Palermo e Mantova che hanno dato esecuzione al fermo di indiziato di delitto, emesso dalla DDA di Palermo, nei confronti di 2 persone ritenute responsabili di associazione mafiosa. Arrestati, inoltre, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare altre 2 persone per estorsione aggravata.

Fra le persone raggiunte dai provvedimenti restrittivi anche Giuseppe Benigno catturato in una cascina in localitĂ  San Cassiano nel comune di Piubega, dove l'uomo si era rifugiato dopo che due sicari a bordo di uno scooter e travisati da caschi integrali, il 2 dicembre 2019, fra le strade di Belmonte Mezzagno (PA) gremite di passanti, avevano cercato di ucciderlo esplodendo contro di lui 9 colpi d'arma da fuoco, di cui solo due lo colpivano in maniera non mortale.

Le indagini portate avanti dai Carabinieri hanno documentato come Benigno fosse un soggetto "intraneo" alla famiglia mafiosa di Belmonte Mezzagno, "che operava in contatto - si legge nella nota dei Carabinieri - con i vertici del mandamento e della famiglia mafiosa facente capo a Salvatore Francesco Tumminia: agevolando la commissione dei reati fine dell'associazione quali le estorsioni; coadiuvando i sodali nel controllo del territorio; agevolando i contatti e gli incontri con gli appartenenti alle varie famiglie mafiose; inserendosi nella risoluzione delle problematiche interne all'associazione".

Le indagini, iniziate nel territorio di Palermo, hanno documentano i nuovi assetti e le dinamiche criminali della famiglia mafiosa di Belmonte Mezzagno (PA) all'indomani dell'Operazione dei Carabinieri "Cupola 2.0" (4 dicembre 2018), a seguito della quale erano stati arrestati, tra gli altri, gli uomini d'onore al vertice del mandamento mafioso di Misilmeri – Belmonte Mezzagno.

Al vertice della cosca, dalla fine del 2018, quindi, Salvatore Francesco Tumminia, da poco tornato in libertĂ  dopo essere stato condannato per associazione mafiosa a seguito dell'operazione Perseo (16 dicembre 2008), condotta sempre dai Carabinieri.

Powered by Bullraider.com


Ultimi Articoli

04 Lug, 2020

Coronavirus, strani e inspiegabili disturbi nei guariti

ROMA, 4 lug. - Luca Richeldi, presidente della SocietĂ  italiana…
04 Lug, 2020

Coronavirus, in Usa è record di contagi. Previsti 148mila morti entro la fine di luglio

NEW YORK, 4 lug. - Sono 55.220 i casi registrati ieri negli…
03 Lug, 2020

Coronavirus, oggi in Italia: 223 nuovi casi e 15 decessi

ROMA, 3 lug. - I nuovi casi in Italia di contagio da Coronavirus…
03 Lug, 2020

Covid, oggi 115 nuovi casi in Lombardia e 4 decessi. In provincia di Mantova 3 casi

MANTOVA, 03 lug. - Sono 115 i nuovi casi di coronavirus oggi in…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information