La Chat on line si trasforma in incubo per una donna, Ammonimento del Questore al suo persecutore

  • Stampa

Mantova Questura2MANTOVA, 12 gen. - Un gioco on line, una chat che per una donna, coniugaata, era diventato un incubo a causa dell'insistenza da parte dell'uomo conosciuto su Internet, ma mai incontrato personalmente.

I due, però, si erano scambiati i numeri di telefono e l'uomo da quel momento l'ha cercata sempre più frequentemente iniziando a telefonarle a qualsiasi ora del giorno e della notte fino ad inviarle messaggi insistenti, molesti, offensivi e minacciosi.

Per questo motivo la donna ha denunciato tutto alla Questura di Mantova e nella giornata di ieri il Questore Paolo Sartori ha emesso un Ammonimento nei confronti dell'uomo di 50 anni, ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti della donna.

Come detto, gli episodi al centro dell'attenzione risalgono ad alcuni giorni fa: i due si erano conosciuti un paio di anni fa grazie a un noto gioco che si sviluppa su Internet; inizialmente si sono scambiati messaggi nella chat e, poi si sono scambiati i numeri di telefono senza mai incontrarsi di persna. Poi negli ultimi giorni la situazione si è sviluppata come descritto sopra.

Il Questore "in considerazione della gravità e della potenziale pericolosità che la situazione aveva iniziato ad assumere - si legge nella nota stampa della Questura di Mantova -, decideva immediatamente di emettere nei confronti del responsabile un Decreto di Ammonimento, strumento giuridico di natura amministrativa con il quale l'autore è stato invitato a cessare immediatamente i propri comportamenti vessatori nei confronti della donna. Nel caso di reiterazione di questi comportamenti persecutori, il responsabile potrà essere immediatamente arrestato".

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information