Tentato furto nella Camera di Commercio, preso mentre cerca di scappare dalla finestra

  • Stampa

PoliziaStatale Arresto7MANTOVA, 11 gen. - E' stato visto dagli agenti di Polizia uscire la scorsa notte da una finestra della Camera di Commercio di Mantova, in corso Vittorio Emanuele.

Fermato e identificato, l'uomo, S.D. un georgiano di 37 anni in Italia senza fissa dimora con a suo carico numerosi precedenti per furti aggravati, rapine improprie e anche ingresso illegale in Italia.

Numerosi anche i segni di furto all'interno dell stabile della Camera di Commercio. Per tutto ciò, il 37enne è stato arrestato per i reato di tentato furto aggravato.

Tutto ha inizio la notte scorsa quando alla Sala Operativa della Questura di Mantova è arrivata una segnalazione per un'intrusione nello stabile della Camera di Commercio in Corso Vittorio Emanuele, a Mantova.

Sul posto sono state inviate alcune Volatni. Una volta sul posto gli agenti hanno notato l'avvenuta intrusione da parte di ignoti negli uffici della Camera di Commercio. In particolare, i vetri del portoncino d'ingresso erano stati rotti con alcuni sassi. Alcuni agenti hanno effettuato un sopralluogo all'interno dello stabile, dove sono stati rilevati tutti i segni di un furto appena effettuato come cassetti delle scrivanie spalancati, rovistati e danneggiati.

Un'altra pattuglia, nel frattempo, ha ispezionato l'esterno dell'edificio dove gli agenti hanno visto un uomo uscire furtivamente da una finesta del palazzo della Camera di Commercio. L'uomo è stato subito bloccato, perquisito e accompagnato in Questura per gli accertamenti del caso. Come detto, i rilievi fotodattiloscopici e la consultazione delle impronte digitali della Banca Dati del Ministero dell'Interno, hanno permesso diidentificare l'uomo come S.D:, cittadino georginao di 37 anni, in Italia senza fissa dimora, con a suo carico numerosi reati come furti aggravati, rapine improprie e ingresso illegale in Italia.

S.D. è stato arrestato per il reato di tentato furto aggravato, in attesa del giudizio per direttissima da parte dell'Autorità Giudiziaria competente.

L'Ufficio Immigrazione della Questura di Mantova sta ora vagliando la posizione dell'uomo sul territorio nazionale per procedere, quanto prima, nei suoi confronti, alla espulsione e al suo conseguente rimpatrio nel paese di provenienza.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information