Lite su chie deve portare fuori i rifiuti: 36enne ai domiciliari aggredisce e minaccia coinquilino con un coltello

  • Stampa

Mantova PoliziaStatale AggressioneDossoDelCorso-14AprileMANTOVA, 14 apr. - Una discussione su chi avrebbe dovuto portare fuori i rifiuti dall'appartamento è degenarata in una in un'aggressione e minaccia con un coltello.

L'episodio di è verificato poco dopo la mezzanotte di venerdì 12 aprile in un appartamento di strada Dosso del Corso.

Nell'appartamento vivono due coinquilini, uno dei quali, E.J. 36 anni, sta scontando 9 mesi di detenzione domiciliare dopo la condanna per spaccio di droga, minaccia ed estorsione. Proprio quest'ultimo si è reso protagonista dell'aggressione nei confronti del coinquilino, minacciato con un coltello al culmine della lite. Il litigio è nato per motivi futili, ossia l'organizzazione delle pulizie e lo smaltimento dei rifiuti domestici. Ma dalle parole i de sono passati ai fatti ed E.J. al culmine della lite ha afferrato il coinquilino per il collo e lo ha minacciato con un coltello da cucina.

Quest'ultimo è riuscito a liberarsi delle presa di E.J. e ha chiamare la Polizia che è arrivata sull posto con le Volanti. Gli agenti hanno ricostruito la vicenda e denunciato E.J. per il reato di minaccia aggravata e segnalato l'episodio alla magistratura di sorveglianza che, dato il geave comportamento di E.J., ha sospeso immediatamente il beneficio della misura della detenzione domiciliare ripristinando ne suoi confronti la detenzione in carcere. Sempre nella giornata di venerdì E.J. è stato accompagnato nel carcere di Mantova da personale dell'Anticrimine della squadra volante.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information