1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 21 Ottobre 11:24:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Auto Brema Concessionaria Toyota

Piazzale Mondadori ceduto a fondo Usa, in una mossa tre risultati: recupero dell'area con Esselunga, parcheggio sotterraneo al Comune e abbattimento del vecchio Palasport

Mantova PiazzaleMondadoriMANTOVA, 1 lug. - La notizia dell'acquisto all'asta dell'area di Piazzale Mondadori da parte della Devar srl, società che fa riferimento al fondo d'investimento americano Värde era già nota da qualche giorno così come i termini economici dell'affare: 4 milioni 236mila euro per acquisire l'area e le fondamenta di quelli che avrebbero dovuto diventare negozi, case, uffici e albergo, e anche il parcheggio sotterraneo già funzionante.

Nel corso di una conferenza stampa presso la sala Giunta del Comune di Mantova, questa mattina, il sindaco Mattia Palazzi ha precisato i dettagli di questa operazione che apre la strada alla riqualificazione della zona, ora degradata e motivo di preoccupazione per la sicurezza, ma con risvolti più ampi che coinvolgono la zona di Porta Cerese dove per anni si è ipotizzato l'insediamento di un supermercato Esselunga.

Esselunga aprirà a Mantova, ma in piazzale Mondadori, abbandonando le precedenti ipotesi. L'accordo tra il Comune di Mantova, la nuova proprietaria dell'area ed Esselunga porta tre risultati: il recupero di Piazzale Mondadori, il passaggio alla proprietà del Comune dell'attiguo parcheggio sotterraneo da 360 posti, l'abbattimento, con acquisizione gratuita del Comune dell'area, dell'ex Palazzetto dello Sport di Porta Cerese.

Mantova Esselunga Accordo PresentazioneAperto più di un anno fa, il percorso intrapreso dalle parti porta a soluzione contemporanea diversi problemi. Questi, in sintesi, i dettagli illustrati dal sindaco Palazzi.

  • Riqualificazione della zona in connessione con la valorizzazione in corso di Pradella, cerniera tra il centro e i viali.
  • Riduzione da 21mila a circa 8mila mq della superficie lorda a pavimento dell'edificio Esselunga, rispetto a quello ipotizzato a Porta Cerese Torna gratuitamente al Comune l'area dell'ex Palazzetto che verrà demolito a spesa dello sviluppatore
  • Acquisizione gratuita da parte del Comune del parcheggio in struttura, da 360 posti, posto sotto Piazzale Mondadori
  • Il Comune incasserà circa 500mila euro per oneri.
  • Nessuna nuova autorizzazione verrà rilasciata per l'insediamento di Esselunga che utilizzerà quella già acquisita per Porta Cerese.

Per la sua collocazione, il nuovo supermercato sarà fruibile anche a piedi o in bicicletta e sarà un elemento di ricucitura tra il centro e i viali potendo oltretutto godere del rinnovato prestigio di Pradella, oggi in fase di riqualificazione, per un impegno del Comune tra i 5 e 6 milioni di euro, su cui ha puntato anche Regione Lombardia decidendo di investire nella completa ristrutturazione della sua sede mantovana.

Alla base dell'investimento, come hanno confermato Mirja Cartia del fondo Devar che è ora proprietario dell'immobile e Cesare Boiocchi del gruppo Esselunga , c'è la fattiva collaborazione dell'amministrazione per trovare una soluzione condivisibile, così come l'interesse dell'azienda della famiglia Caprotti per uno sviluppo della sua rete di vendita in quest'area.

Il complesso che verrà realizzato in Piazzale Mondadori sarà di cosiddette medie dimensioni, fino a 2500 mq, su due piani, configurandosi come un rifornitissimo negozio di prossimità, dotato di parcheggi ampiamente funzionali, presentando tutti i reparti e le caratteristiche dello standard Esselunga.

Un attenzione speciale sarà riservata all'aspetto architettonico, nel pieno rispetto del valore dell'area in cui si inserirà, dando anche adeguata valorizzazione all'area archeologica che lì è stata scoperta. Dal punto di vista occupazionale le indicazioni fornite dal dott. Boiocchi parlano di un inserimento progressivo di personale locale nell'ordine delle 50/60 unità, incrementabile fino a circa 90.

TRAFFICO: il punto vendita sarà servito dalla piattaforma logistica di Ospitaletto (Bs) mediante l'arrivo di 4 camion al giorno, secondo un rigoroso programma prestabilito, per operazioni di scarico in uno spazio isolato, mentre per i clienti verrà predisposto un parcheggio a due piani interrati per un totale di 500 posti.

La viabilità della zona sarà oggetto di studio specifico da parte dei tecnici del Comune e la società costruttrice attuerà tutte le indicazioni che verranno fornite per migliorarla e renderla funzionale ad un traffico scorrevole.

TEMPI: secondo l'assessore all'urbanistica Andrea Murari, l'apertura al pubblico potrà avvenire nell'arco di 18 mesi circa. Dall'attuale fase iniziale di impostazione urbanistica di variante al PGT si passa all'inizio della procedura che secondo Boiocchi porterà alla presentazione del piano entro settembre/ottobre, che prevede un successivo iter di 6 mesi e il doppio passaggio in Consiglio Comunale.

Assicurata, sia da Murari che dal vice sindaco Giovanni Buvoli la pronta collaborazione con la soprintendenza e l'attenzione che verrà riservata alla risagomazione della viabilità nella zona.

Per quanto riguarda l'ex Palazzetto di Porta Cerese, completate le procedure per il passaggio di proprietà al Comune, la demolizione potrà iniziare nei primi mesi del 2018. La destinazione nuova di quell'area sarà a verde con alberi e a parcheggio scambiatore grazie al servizio di navetta già sperimentato e attualmente funzionante.

Per Esselunga si tratta di un investimento notevole, 40/45 milioni di euro, comprendendo anche l'onere degli interventi sulla viabilità, della demolizione dell'ex Palazzetto di Porta Cerese e le cessione a titolo gratuito al Comune dell'area e del parcheggio sotterraneo pubblico di Piazzale Mondadori, oltre agli oneri.

Per Porta Cerese, ma anche per un prossimo restyling di viale Piave, il sindaco Palazzi ha annunciato altre novità che verranno definite a breve.

Hanno preso parte all'incontro di questa mattina in sala Giunta anche Sergio Senersi della società Vittoria srl (proprietaria dell'ex Palazzetto), dell'architetto Enrico Paterlini e del responsabile dell'ufficio stampa Esselunga, Simone Comizzoli.

Powered by Bullraider.com
Segni2017 Dedicated
OCM CampagnaAbbonamenti1 Dedicated
RadioBase1
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Rubriche

Confcommercio CommerciocheImpresa1b
IlRovesciodelDiritto1c
VistidaNord1

Ultimi Articoli

21 Ott, 2017

Bankitalia, appello degli economisti: 'La politica resti fuori'

ROMA, 21 ott. – Per gli economisti di Bankitalia è "pericoloso"…
21 Ott, 2017

‘Cultura alle quattro e un quarto’, 7 mesi di grandi appuntamenti per gli over 65

MANTOVA, 21 ott. – Per i mantovani over 65 i prossimi sette mesi…
21 Ott, 2017

Mantova Città Europea dello sport, M5S: 'Nonostante l'aria irrespirabile e un inceneritore in arrivo'

MANTOVA, 21 ott. - Felici sì, ma con riserva. Questo, in…
21 Ott, 2017

Salute, decuplicato in 40 anni il numero di ragazzi obesi

ROMA, 21 ott. – In base ai dati di un grande studio…
21 Ott, 2017

Terrorismo, Minniti: 'I Foreign fighters dell'Isis sono una minaccia'

ROMA, 21 ott. – Per il ministro dell'Interno Marco Minniti…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Goparc

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information