1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 23 Giugno 11:54:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Elezioni, vola il M5S, crolla il Pd. Nel centrodestra, prima coalizione, la Lega supera Forza Italia

Italia Elezioni DiMaio1MANTOVA, 5 mar. - Boom del Movimento Cinque Stelle, saldamente primo partito oltre il 30%, crollo del Pd, sotto al 20%, e della sinistra di Liberi e Uguali che non arriva neppure a 3,5%; balzo avanti della Lega, oltre il 17%, che nel centrodestra (prima coalizione) sorpassa Forza Italia, ferma a poco più del 14%.

Si potrebbe sintetizzare così l'esito della tornata elettorale del 4 marzo, almeno stando alle proiezioni diffuse da alcuni istituti su dati reali.

Una tornata che punisce i partiti tradizionali e i loro leader, su tutti Renzi e Berlusconi, a favore di movimenti antisistema come M5S e Lega. Secondo Swg il M5s di Luigi Di Maio al proporzionale per il Senato è al 32,5%, e anche alla Camera la percentuale dovrebbe essere più o meno la stessa, anche se secondo alcuni istituti (Swg) sarebbe anche migliore visto che votano anche i 18enni mentre per il senato si vota dai 25 anni.

Nel centrodestra, prima coalizione al Senato con il 36%, si definiscono i rapporti di forza: la Lega di Salvini prende il pallino del comando arrivando al 17% (17,5% alla Camera), mentre Forza Italia si ferma al 14% sia alla Camera che al Senato. Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni si mantiene intorno al 4%.

Note dolenti a sinistra, dove il Pd crolla sotto al 20% al Senato e anche alla Camera, mettendo in seria discussione la leadership di Matteo Renzi. Deludente la performance di Liberi e Uguali di Pietro Grasso che viaggia intorno al 3,5% sia alla Camera che al Senato.

Per quanto riguarda le elezioni regionali è possibile ragionare solo su exit poll, visto che lo spoglio inizierà alle 14 di oggi, lunedì 5 marzo: in Lombardia Fontana del centrodestra è dato fra il 38% e il 42%, Gori del centrosinistra fra il 31% e il 35%, Violi del M5S fra il 17% eil 21%, Rosati di Leu fra il 2% e il 4%.

Nel Lazio, dove anche si vota per le regionali, in testa Zingaretti sostenuto dalle liste di centrosinistra (30-34%) seguito da Parisi del centrodestra (26-30%) e da Roberta Lombardi del M5S (25-29%).

Powered by Bullraider.com
RadioBase1
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Rubriche

Confcommercio CommerciocheImpresa1b
IlRovesciodelDiritto1c
VistidaNord1

Ultimi Articoli

23 Giu, 2018

Rapina al Carrefour di piazza Cavallotti, aggredito il vigilante

MANTOVA, 23 giu. - Ancora disordini in piazza Cavallotti venerdì…
23 Giu, 2018

Nordcorea, Trump: 'Già iniziata la denuclearizzazione'

WASHINGTON, 23 giu. – Per il presidente degli Stati uniti Donald…
23 Giu, 2018

Festa Provinciale de l'Unità, il Pd prova a ripartire dal territorio

MANTOVA, 23 giu. - Anche la Festa Provinciale de l'Unità, che si…
23 Giu, 2018

Biglietterie stazioni ferroviarie, Regione Lombardia si opporrà a chiusure

MANTOVA, 23 giu. - In relazione a notizie veicolate in…
23 Giu, 2018

Borgo Virgilio, al Parco Yoghi si combattono le ludopatie a colpi di subbuteo e ping-pong

BORGO VIRGILIO, 23 giu. - Un importante evento è in programma…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Goparc

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information