Caso Gregoretti, Salvini: 'Non penso che comporterà alcuna condanna'

  • Stampa

SalviniMatteo4ROMA, 14 feb. – "Seguirò con attenzione quello che accadrà, ritenendo semplicemente di aver fatto il mio dovere, e quindi senza aver nessun tipo di timore o preoccupazione: non penso che questo comporterà alcuna condanna" ha dichiarato Matteo Salvini dopo essere stato mandato a processo per il caso Gregoretti.

Salvini ieri ha convocato i giornalisti dell'Associazione stampa estera e ha annunciato un viaggio in America. Accanto a lui Giancarlo Giorgetti, numero due della Lega e neo responsabile degli Esteri che promette: prima o poi toccherà alla Lega, a Salvini, governare.

Salvini ha ricordato che la Lega è "presente in 4 continenti con più di 5 mila iscritti" e che si sta radicando anche in ottica delle prossime elezioni politiche "in qualunque momento accadano" per avere una rappresentanza strutturata a livello mondiale.

Salvini inoltre profetizza una caduta dell'attuale governo, promettendo che si tornerà a votare entro l'anno e italiani voteranno a prescindere dal processo, che dopo il voto del Senato pesa su di lui e che sarà celebrato davanti al Tribunale ordinario di Catania. L'ex ministro rischia fino a 15 anni di carcere per sequestro di persona.

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information