Libia, Conte: 'Forte preoccupazione per l'Italia. Contatti con emissario di Haftar'

  • Stampa

ConteGiuseppe5ROMA, 12 apr. –Il premier Giuseppe Conte ha espresso alla Camera dei Deputati tutta la sua preoccupazione per gli sviluppi della crisi in Libia.

"Gli ultimi sviluppi in Libia ed in particolare l'escalation militare sono motivo di forte preoccupazione per l'Italia, così come lo sono e devono esserlo anche per tutta l'Europa e per l'intera Comunità internazionale" ha detto Conte.

"In questi mesi sono stato, e sono in questi stessi giorni ed ore tuttora in contatto diretto, con i due principali attori libici, il Presidente Serraj e il Generale Haftar (quest'ultimo nelle scorse ore attraverso un suo emissario), così come con gli altri protagonisti del panorama politico interno" ha detto ieri il presidente del Consiglio Giuseppe nell'informativa alla Camera.

"Il mio sostegno al Governo di Accordo Nazionale è andato in questi mesi di pari passo con una forte azione di 'moral suasion' volta a identificare ogni possibile spazio di intesa politica con gli altri attori. A questo mi dedicai in particolare nel mio incontro con Serraj a margine del Vertice UE-Lega Araba a Sharm el Sheikh a fine febbraio, alla vigilia dei colloqui di Abu Dhabi che pure avevano suscitato una qualche speranza, a partire dalle dichiarazioni del Segretario Generale ONU Guterres".

"Nei miei più recenti contatti, ho esortato tutti a far cessare immediatamente le attività ostili che ostacolano il processo politico a guida ONU e mettono in pericolo la vita di civili innocenti".

"Urge dunque – ha aggiunto – lavorare innanzitutto in direzione di un cessate-il-fuoco e di un'immediata interruzione della spirale di contrapposizione militare, preservando l'integrità di Tripoli e la distensione sul resto del territorio. Si tratta di una strada obbligata per ridare spazio al dialogo politico e ricostruire un minimo di fiducia tra le parti, ai fini di un processo credibile e sostenibile".

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information