Conte: 'Le stime Ue sottovalutano impatto delle nostre misure'

  • Stampa

ConteGiuseppe5ROMA, 1 mar. – Per il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, "il Rapporto della Commissione europea sulle stime di crescita sottovaluta decisamente l'impatto delle misure economiche varate che si dispiegherà nei mesi a venire".

"Stiamo pagando il peso di una contrazione dello scenario internazionale, la guerra dei dazi, c'è anche una debolezza della domanda interna nostra ma è anche vero che la solidità economica del nostro paese rimane integra – ha aggiunto Conte rispondendo a proposito delle critiche di Bruxelles alla situazione dei conti italiani.

"Il basso livello del debito privato, l'ampio surplus commerciale, l'export molto forte, perchè diversificato e anche il sistema bancario che negli ultimi mesi ha fatto notevoli passi avanti per contenere i debiti deteriorati" ha precisato Conte.

"Quando noi ripetiamo che i fondamenti del sistema economico italiano sono saldi è un dato reale. Poi ovviamente si apre uno scenario dove le scelte possono essere ritenute... ognuno può avere la propria ricetta. Noi siamo convinti della nostra che ci darà ragione. Volevamo evitare l'errore di politiche recessivie quando invece il ciclo economico non è favorevole. Noi tendiamo a promuovere l'equità sociale che è altrettanto importante del Pil, inoltre per crescere bene occorre coordinare più efficacemente le politiche di azione fare sistema anche nelle politiche di bilancio".

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information