Immobili, a Milano quotazioni che raggiungono i 17mila euro a mq

  • Stampa

Mutuo Casa2MILANO, 8 mar. – La crisi immobiliare non tocca le città di Milano e Roma e nonostante l'instabilità finanziaria il mercato delle case di fascia alta nelle due maggiori città italiane non ha subito contraccolpi raggiungendo quotazioni importanti: 

In base al report "Market Report Milano/Roma H2 2018" realizzato da Engel & Völkers in collaborazione con Nomismaa Milano si arriva a 17.000 euro al mq in zona Quadrilatero e a Roma a 12.000 euro al mq in Centro Storico.

Le incertezze del mercato e della politica hanno influito solo in misura marginale nel secondo semestre 2018 sul settore residenziale nel complesso – evidenzia Luca Dondi dall'Orologio, A.d. di Nomisma – e anche nel 2019 non si prevede uno stravolgimento delle dinamiche in atto, con un'ulteriore crescita delle transazioni, sebbene non eclatante, ed una sostanziale stabilità dei prezzi di compravendita. In questo contesto, la nicchia del pregio nei mercati di Milano e Roma sta senza dubbio sovra-performando rispetto al resto del mercato".

Nei primi nove mesi del 2018, a Milano, le transazioni immobiliari sono state 17.444, in aumento dell'1,1% su base annua. La previsione del consuntivo d'anno è di circa 24 mila transazioni. Domanda e contratti in aumento, con offerta stazionaria.

Il mercato romano degli immobili di pregio è in crescita, con picchi della domanda nel secondo semestre 2018 nella zona dell'Eur e di San Giovanni, mentre una leggera flessione si registra nel quartiere Prati. Il numero dei contratti cresce anche sul versante della locazione, in particolare con aumento dei contratti transitori nel Centro Storico. Nel quartiere Prati e Parioli la domanda rimane legata al tradizionale uso abitativo per residenti italiani e stranieri, spesso funzionari diplomatici.

Gli appuntamenti internazionali della primavera 2019, dalle elezioni europee al completamento della Brexit potrebbero impattare sul mercato immobiliare europeo e, in particolare, su quello milanese. A parità di condizioni, per i prossimi 6 mesi Engel & Völkers prevede per il mercato nel complesso il proseguire di un trend stazionario. In particolare per le location ottime è atteso aumento dei contratti di compravendita e locazione, con valori in aumento e tempi rapidissimi di assorbimento.

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information