Tav, mozione M5s-Lega: 'Il governo ridiscuta integralmente il progetto'

  • Stampa

Italia TAV2ROMA, 21 feb. – Lega e M5s hanno trovato un'intesa sulla Torino-Lione e presenteranno una mozione in aula alla Camera con la quale i due partiti di maggioranza impegnano il governo a "ridiscutere integralmente il progetto della Linea nell'applicazione dell'accordo tra Italia e Francia".

La mozione, firmata dai capigruppo Riccardo Molinari (Lega) e Francesco D'Uva (M5s), nelle premesse richiama ampiamente l'analisi costi-benefici voluta dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Nel testo si ricorda che lo "scopo dell'analisi costi/benefici è consentire un'allocazione delle risorse più efficiente per supportare il procedimento decisionale, con cognizione di causa, se attuare o meno una proposta di investimento o se optare per eventuali alternative".

"Del resto – continua la mozione della maggioranza – secondo la Corte dei Conti europea, l'analisi costi benefici è per definizione lo strumento analitico utilizzato per valutare una decisione di investimento confrontando i relativi costi previsti e i benefici attesi".

D'altro anto, si sottolinea anche che "il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e l'omologa francese Elisabeth Borne hanno firmato congiuntamente una lettera indirizzata al soggetto attuatore Telt per posticipare i bandi di gara relativi al tunnel di Base".

"Tale iter – sottolineano i firmatari della mozione – secondo quanto espresso dal Ministro, persegue dunque l'obiettivo di avere un rapporto di collaborazione e condivisione con la Francia e, contestualmente, con la Commissione Ue".

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information