Inps, incognita sulla guida dell'istituto alle prese con reddito e quota 100

  • Stampa

BoeriTito3ROMA, 19 feb. – Dopo l'addio del presidente Tito Boeri, il cui mandato è scaduto la scorsa settimana, permane l'incognità su chi guiderà l'Inps in questo delicato momento.

Tra il Movimento Cinque Stelle e la Lega continua infatti il braccio di ferro.

Per la successione di Boeri alla guida dell'Istituto nazionale della previdenza sociale la Lega ha indicato l'ex direttore generale Mauro Nori, consigliere del ministro dell'Economia e per cinque anni, dal 2010 al 2015, direttore generale dell'Inps; mentre il Movimento 5 Stelle punta sulla candidatura di Pasquale Tridico, consigliere del vicepremier Luigi Di Maio, professore di Economia all'università Roma Tre, e 'padre' del reddito di cittadinanza. Il braccio di ferro potrebbe sciogliersi, almeno per il momento, secondo una ricostruzione del Corsera, con la nomina di un commissario a tempo.

Ad indicare questa possibilità il decretone che contiene le misure sul reddito e quota 100 e che prevede la possibilità di nominare "nelle more del perfezionamento della procedura di nomina del nuovo presidente e del consiglio di amministrazione" un soggetto "cui sono attribuiti i poteri, rispettivamente, del presidente e del consiglio di amministrazione".

L'idea originaria del governo, si legge sul quotidiano, "è che il commissario, una volta terminato la gestione straordinaria dell'Inps, assuma il ruolo di presidente. Ma in assenza di un accordo tra le forze di maggioranza sarebbe spuntata una possibile alternativa. La nomina di un commissario di matrice ministeriale potrebbe sia assolvere al ruolo di traghettatore, evitando di bloccare l'operatività, sia garantire qualche settimana in più per trattare sulla scelta del presidente. Tanto che nel corso del fine settimana è uscito il nome di Paolo Reboani, un dirigente del ministero del Lavoro, come la figura a cui affidare in via transitoria il commissariamento".

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information