1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 15 Ottobre 3:11:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Governo, Salvini: 'Discutiamo sull'idea Italia, non sui nomi'

SalviniMatteo4ROMA, 16 mag. – Il segretario della Lega Matteo Salvini conferma il proseguimento della trattativa con Luigi Di Maio per la formazione di un governo "serio da dare il Paese".

"Stiamo facendo uno sforzo, se dovessimo ragionare a pane convenienza, seggi e sondaggi non saremmo qui da un pezzo chi ce lo fa fare di trovare una quadra, diremmo andiamo al voto" ha detto Salvini al termine del colloquio, insieme ai capigruppo Giancarlo Giorgetti e Gian Marco Centinaio, con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

"Farò di tutto mettendomi in gioco personalmente per dare un governo serio al Paese - prosegue Salvini - Non stiamo questionando sui nomi, capisco che la passione giornalistica sia il toto-premier e il calcio mercato e cosa succede dopo Donnarumma, stiamo discutendo anche animatamente sull'idea di Italia".

"Mi appassiona il toto-cose e non il toto-ministri – ha continuato – se vado al governo voglio fare quello che ho promesso, andare fino in fondo eliminando la legge Fornero, ridurre le accise sulla benzina, sull'immigrazione le posizioni, nel rispetto dei diritti umani, di tutte le leggi e di tutti i Trattati, partono da punti distanti ma io mi rifiuto di pensare a un'altra estate e autunno di sbarchi e di business dell'immigrazione". "Ancora su qualche punto importante, penso alle infrastrutture, ci sono visioni diverse" ma "se parte il governo la Lega deve avere mano libera per tutelare la sicurezza dei cittadini italiani. Il governo parte, e sarebbe una bellissima avventura, se può fare le cose, se ci rendiamo conto che non siamo in grado di farle non cominciamo neanche. Per questo abbiamo chiesto qualche altra ora. Se saremo bravi e capaci a trovare la quadra si parte ma non vogliamo prendere in giro il presidente e gli italiani quando ancora su qualche punto importante ci sono visioni diverse".

"Non sono in questa posizione solo da segretario della Lega perchè la mia precondizione era che non si rompesse l'alleanza di centrodestra. Ringrazio Berlusconi e Meloni per la possibilità di tentare di dar vita a questo governo senza spaccare la coalizione con cui abbiamo preso 12 milioni di voti e a cui continuo a far riferimento".

"Gli accordi un tanto al chilo non fanno per noi, speriamo di vederci presto o perchè si comincia o perchè ci si saluta" ha concluso Salvini.

(askanews)

Powered by Bullraider.com


Segni2018 Dedicated
RadioBase1
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Ultimi Articoli

15 Ott, 2018

Omicidio nella notte a Brede. Pensionato 76enne uccide il figlio 43enne della compagna

SAN BENEDETTO PO (MN), 15 ott. – Dopo una lite violenta, un…
15 Ott, 2018

Cresce il mercato dell'auto usata nel primo semestre, piacciono i modelli diesel

I dati riguardanti le vendite di automobili usate nel primo…
15 Ott, 2018

Pensioni d'oro, il taglio partirĂ  dai 4.500 euro netti in su

ROMA, 15 ott. – Fonti governative del Movimento 5 Stelle hanno…
15 Ott, 2018

Basket A2, la Pompea cade a Udine: troppo forte l'Apu

UDINE, 15 ott. - Troppo forte l'Apu Udine per la Pompea Mantova…
15 Ott, 2018

Home-sharing, Marriott Int. estende il progetto a Parigi Roma e Lisbona

ROMA, 15 ott. – Dopo il debutto a Londra, Marriott International…
15 Ott, 2018

Parti cesarei, quasi il doppio in cinque anni

ROMA, 15 ott. – Uno studio pubblicato dal Lancet evidenzia che…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information